Come ristrutturare una casa antica con volte a stella

Come ristrutturare una casa antica con volte a stella

Le case antiche con volte a stella catturano l’immaginazione con il loro fascino senza tempo e la loro storia ricca di significato. Ogni pietra, ogni arco, racconta una storia che risale a secoli fa, testimoniando il passaggio del tempo e delle generazioni.

Tuttavia, quando ci si impegna nella ristrutturazione di una di queste dimore, ci si trova di fronte a sfide non indifferenti, anche in termini di costi e permessi. Scopri tutte le informazioni utili attraverso la lettura del seguente articolo redatto da immobiliare.it

Cos’è la volta a stella?

Tipiche delle dimore antiche e prestigiose del Salento, le volte a stella sono anche conosciute come “volte leccesi“, e prendono il nome dalla loro somiglianza a una stella.

Imponenti pilastri, affiancati o incassati nelle pareti, si ergono incontrandosi al centro per creare archi magnifici che si intrecciano a formare una stella. Alzando lo sguardo, dunque, ci si trova immersi in un insieme armonico di linee e forme.

Questa caratteristica non è solo una questione di estetica; la volta a stella ha un impatto profondo sui giochi di luce e ombra all’interno dell’abitazione, donando un’atmosfera unica e suggestiva.

 

Ristrutturazione di una casa con volte a stella

Prima di avviare qualsiasi intervento di ristrutturazione, è fondamentale essere a conoscenza e procurarsi tutti i permessi necessari, soprattutto in caso di edifici storici.

Se l’intervento riguarda esclusivamente il restauro delle volte a stella, con lavori di finitura che non alterano la volumetria o la struttura dell’edificio, non è richiesta alcuna autorizzazione, poiché tali operazioni rientrano nell’ambito dell’edilizia libera.

Tuttavia, nel caso di una ristrutturazione completa, vi sono tre documenti di estrema importanza da considerare:

  • la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività);
  • la CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata);
  • il Permesso di Costruire.

La SCIA deve essere presentata al Comune prima dell’avvio dei lavori, certificando l’inizio delle attività progettuali. La CILA, asseverata da un tecnico abilitato, deve essere trasmessa al Comune come comunicazione ufficiale dell’inizio dei lavori.

Infine, il Permesso di Costruire, rilasciato anch’esso dal Comune, autorizza ufficialmente l’inizio dei lavori.

Quanto costa ristrutturare una volta a stella?

La ristrutturazione di una casa con volte a stella rappresenta un investimento significativo che può notevolmente incrementare il valore del patrimonio immobiliare. Le abitazioni con volte a stella restaurate e mantenute in buono stato, eventualmente ottimizzate dal punto di vista energetico, godono di un apprezzamento particolare sul mercato immobiliare.

È, pertanto, essenziale considerare i costi della ristrutturazione come un investimento reale. Le tariffe possono variare notevolmente in base a diversi fattori, quali:

  • lo stato di conservazione dell’edificio;
  • la solidità delle pareti esterne e interne;
  • la presenza di infiltrazioni, crepe e altre problematiche che possono compromettere la sicurezza non solo delle volte a stella, ma dell’intera struttura.

Per una stima precisa del prezzo, è opportuno richiedere ai professionisti. Le tariffe medie partono da circa 40 euro al metro quadro, ma possono raggiungere fino a 200 euro per ristrutturazioni più complesse. Nel caso di una nuova costruzione delle volte a stella, gli investimenti sono maggiori, con costi che vanno dai 200 ai 400 euro al metro quadro.

 

Rimani sempre aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter

 

FONTE:immobiliare.it

Confronta annunci

Confronta